La serata perfetta – 7

Niente.

Questo ciò che si sentiva alzando la cornetta del telefono pubblico al rifugio. Eppure erano sicuri di avere monetine… Già.

Sicuri. Che parolone.

Ormai si erano ridicolizzati del tutto. Voglio dire, fare l’elemosina per telefonare.

Però aveva funzionato.

Il Fra era con la Cami. Sarebbero venuti a prenderli di lì a poco. Erano salvi. E Marco poteva finalmente andarsi a fare una doccia. Era felice. Felice di avere una seconda opportunità con la ragazza dei suoi sogni. Anche se non era stata colpa sua.

Non era stata colpa sua. Lei lo aveva lasciato per inseguire la carriera. Si erano lasciati, ma era lei a guadagnarci.

Per la prima volta, lui era stato nella ragione, alla fine del rapporto. Per la prima volta, non si sentiva un idiota.

La ragazza dei suoi sogni aveva una seconda occasione con lui.

E lui era felice, e stranito. Ma felice, ed affamato. Ma felice. Tutto stava andando per il verso giusto questa volta.

Prima che arrivasse la notizia del guasto all’auto della Cami. Prima che gli venne chiesto di aspettare ancora. Prima di rendersi conto che non avrebbe fatto in tempo. Doveva essere su Marte di nuovo in alcune ore. Lavato e stirato. La Cami e il Fra erano dovuti andare sulla terra e l’auto, ormai vecchia, aveva deciso per un Seppuku.

Ed erano bloccati all’ingresso nelle Cupole. Quelle che circondavano il pianeta e permettevano la vita. Erano bloccati lì quando venne a Marco l’idea di chiedere alla Cami se poteva andare a lavarsi da lei. E al Fra di affittargli uno smoking sulla via del ritorno. Erano bloccati lì quando scoprirono chi li aveva legati. Erano bloccati lì quando finì il credito.

E così, gambe in spalla, di nuovo da dove era partito tutto. Davvero. Di nuovo nella casa del maniaco. Che poi tanto maniaco non lo era. Insomma, tra il suo primo appuntamento con il Fra e il loro primo momento d’intimità erano passati due anni. Due anni di pazienza. Proprio maniaco no. Piuttosto Cami.

Advertisements
La serata perfetta – 7

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s